La figura professionale del Fisioterapista

Il fisioterapista è un professionista sanitario laureato che pratica la fisioterapia, elaborando ed attuando direttamente interventi di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori e di quelle viscerali.

Secondo il profilo professionale [1], il codice deontologico [2] e le leggi integrative, il fisioterapista valuta e tratta i disturbi conseguenti a eventi patologici di varia natura, congeniti od acquisiti.

Il fisioterapista, nell’ambito delle proprie competenze ed in riferimento alla diagnosi e alle prescrizioni mediche, o anche in assenza di esse,:

  • valuta il paziente ed elabora un programma di riabilitazione personalizzato volto all’individuazione ed al superamento delle problematiche del paziente, se necessario lavorando anche in équipe multidisciplinare
  • pratica autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive, utilizzando terapie fisiche, manuali, massoterapiche e occupazionali.
  • propone l’adozione di protesi ed ausili, addestra il paziente al loro uso e ne verifica l’efficacia;
  • verifica le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale.

L’attività professionale viene svolta in strutture sanitarie, pubbliche o private come anche le farmacie, in regime di dipendenza o come libero professionista [3].

Fonti:

  1. Profilo professionale del fisioterapista: http://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/dettaglioAtto?id=6627
  2. Codice Deontologico del fisioterapista: http://aifi.net/professione/codice-deontologico/
  3. Fisioterapista da Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Fisioterapista

Pubblicato in: Blog Glossario il 02-03-2014